Da Varigotti a Noli e ritorno

Da Varigotti a Noli e ritorno
19 Giugno 2020 Lucia

Ho fatto una camminata ad anello, da Varigotti a Noli  e ritorno.

E’ un percorso veramente bellissimo ed ho avuto la fortuna di  una giornata di sole fantastica. Il profumo delle piante aromatiche lungo il sentiero che si mescolava con l’aroma quasi amarognolo dei fiori di ginestra, la luce quasi abbacinante, la vista delle spiagge sottostanti mi hanno fatto comprendere quella voglia irrefrenabile di mare e di atmosfera mediterranea che spinge tante persone a venire in Liguria.

  L’andata da Varigotti a Noli

Dalla Strada Vecchia a Varigotti si seguono le indicazioni del  percorso: il segnavia è la X rossa.

Il sentiero è come un balcone sul mare circondato dagli ulivi e da una verdissima pineta;  poco dopo l’inizio, si incontra un muro un po’ particolare, con salvagenti e scritte in italiano ed in inglese: è il Mausoleo dell’Australiano.

La storia curiosa è quella di un certo Giuseppe Cerisola, natio di Varigotti , che passò molti anni in Australia; un vero lupo di mare che salvò molti naufraghi e combatté anche con uno squalo! Le scritte sul muro ricordano i nomi delle persone da lui salvate e le sue mille avventure.

La salita si fa sempre più ripida, con gradoni di roccia piuttosto alti, ma la fatica è assolutamente ricompensata dalla vista meravigliosa sulla baia dei Saraceni e sulla costa circostante.

L’arrivo è al semaforo vecchio di Noli (oggi stazione dei Carabinieri).

A questo punto invece di tornare per la stessa strada ho proseguito fino a Noli: il sentiero in discesa è meno impervio e tra gli alberi è possibile scorgere la costa da Noli a Spotorno con l’isola di Bergeggi.

Arrivata quasi alla fine del percorso , mi sono sentita osservata: delle facce dalle espressioni bizzarre mi scrutavano da dei tronchi d’albero!

 

Il ritorno

Per non rifare lo stesso percorso ho deciso di tornare a Varigotti percorrendo l’Aurelia. Purtroppo non c’è marciapiede ed il traffico è piuttosto intenso; stando attenti, camminando rasenti al guardrail (da evitare se siete con dei bambini), potete godere della vista sulla costa dove le rocce si tuffano in mare fino ad arrivare alle spiagge di sabbia del Malpasso e alla baia dei Saraceni. A questo punto è d’obbligo un tuffo in mare!

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*