Guido Rossa Fotografo a Palazzo Ducale

Guido Rossa Fotografo a Palazzo Ducale
1 Febbraio 2022 Lucia

Il nome di Guido Rossa è quello di un uomo ucciso dalle Brigate Rosse in un periodo drammatico della recente storia italiana.  Ero adolescente quando fu assassinato e in tutti questi anni, quando nel mese di gennaio viene ricordato l’anniversario della sua morte, ho sempre pensato alla sua figura integerrima che non ha esitato ad agire  a rischio della propria vita.

Quest’anno a Palazzo Ducale c’è una mostra di sue fotografie che mi ha molto colpito: viene fuori non solo la figura del sindacalista, ma si scopre dietro il nome di Guido Rossa la  presenza di un uomo con i suoi interessi e con le sue passioni e questo senza dubbio lo rende ancora più vero.

 Guido Rossa Fotografo

La mostra è allestita nel piccolo spazio della Sala Liguria. Attraverso gli scatti si scopre la sua passione per la montagna e per l’alpinismo;  al suo arrivo ai piedi dell’Himalaya la sua attenzione è però già attratta dalle condizioni di vita  di Indiani e Nepalesi.  Un vero e proprio reportage che è una denuncia sociale e una testimonianza forte sulle condizioni di vita di quelle popolazioni.

 

Tornato a Genova Rossa usa la fotografia come strumento di denuncia: nel progetto  Nascita, sviluppo e… morte? di una città rivela con lucida attenzione il contrasto tra le bellezze paesaggistiche della Liguria  e di Genova e gli abusi edilizi ed il degrado sociale di alcune zone della città.

E, al di là dei contenuti, le sue foto sono esteticamente bellissime, veramente da apprezzare.

Questa mostra mi è davvero piaciuta e la consiglio caldamente: dopo oltre quarant’anni dalla sua morte Guido Rossa appare più vicino e sembra possibile, attraverso i suoi scatti, entrare nel suo mondo di passioni e di vita per non dimenticarlo mai.

 

La mostra Guido Rossa Fotografo è a Palazzo Ducale a Genova fino al 20 febbraio.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*