Ma se ghe penso

Ma se ghe penso
10 Settembre 2016 Lucia

Da bambina cantavo spesso con mio papà. I nostri erano duetti improbabili: lui intonato e dalla voce calda, io stridula e stonata come una campana!

Tra le varie canzoni del nostro ricco repertorio non mancava “Ma se ghe penso”.

Ogni Genovese la conosce: è una canzone del 1925 che racconta la nostalgia di un emigrato che, partito senza un soldo da Genova per il Sud America, dopo trent’anni ripensa alla sua città natale e sogna i luoghi dove vorrebbe ritornare.

…Ma se ghe penso alôa mi veddo o mâ,
veddo i mæ monti, a ciassa da Nonçiâ,
riveddo o Righi e me s’astrenze o cheu,
veddo a lanterna, a cava, lazù o Meu…
Riveddo a-a séia Zena iluminâ,
veddo là a Fôxe e sento franze o mâ
e alôa mi penso ancon de ritornâ
a pösâ e òsse dôve ò mæ madonâ….

…Ma se ci penso allora io vedo il mare,
vedo i miei monti, piazza della Nunziata,
rivedo Righi e mi si stringe il cuore,
vedo la lanterna, la cava, laggiù il Molo…
Rivedo alla sera Genova illuminata,
vedo là la Foce e sento frangere il mare
e allora io penso ancora di ritornare…

Riascoltando oggi questa canzone ci si rende conto di quanto Genova sia cambiata… è passato quasi un secolo da quando è stata scritta.

Negli anni ’30 il centro della città era Piazza della Nunziata, dominata dalla imponente facciata della chiesa omonima.

Oggi i luoghi di aggregazione della città sono altri: il Porto Antico, Piazza De Ferrari, Piazza delle Erbe sono i nuovi centri della movida cittadina.

Un tempo si saliva al Righi per una vista spettacolare sulla città, oggi dalla spianata all’arrivo della Funicolare la vista è purtroppo ostacolata da alberi altissimi che nascondono il panorama; in un prossimo post vi suggerirò molti altri belvedere.

Fortunatamente, dopo alcuni anni di chiusura la Lanterna è di nuovo visitabile grazie al gruppo dei “Giovani Urbanisti – Fondazione Labò” che ha adottato la Lanterna, il suo museo ed il suo parco.

 

E se oggi è forse un po’ difficile sentire frangere le onde del mare, sicuramente la vista serale di Genova illuminata fa ancora stringere il cuore.

 

2 Commenti

  1. alessandra 3 anni fa

    Ma Luciaaa, lo hai scritto per me questo post?

    • Autore
      Lucia 3 anni fa

      Ale, non sei proprio dall’altra parte del mondo!!! non mi dire che hai già il magone!!! Guarda la bandiera UK e troverai un pezzo di Genova!!!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*