Pepi Merisio – il Gioco a Castelnuovo Magra

Pepi Merisio – il Gioco a Castelnuovo Magra
28 Aprile 2019 Lucia

Le case di Castelnuovo Magra si affacciano come un balcone sulla val di Magra; la vista spazia sull’ampia valle ed in lontananza sulle coste del Tirreno.

Il centro storico è allungato sulla sommità della collina con, ad un’estremità, il campanile della chiesa parrocchiale di Santa Maria Maddalena e, all’altra, la Torre del Castello dei Vescovi di Luni .

E’ piacevole perdersi tra le lunghe stradine dritte del centro storico collegate da archivolti.

Io ci sono andata ieri per visitare la mostra Pepi Merisio – il Gioco, allestita nella Torre del Castello dei Vescovi di Luni.

 

 

Pepi Merisio- il Gioco

La location della mostra è molto suggestiva: gli ambienti della torre sono collegati da ripide scale (questa è forse l’unica difficoltà di accesso), ma faticare un pochino per la salita vale senz’altro la pena. La mostra è molto bella; raccoglie fotografie di Pepi Merisio, fotoreporter  attivo dagli anni ’60 e oggi considerato uno dei grandi fotografi italiani. Il tema della mostra è suggestivo: il gioco nelle sue accezioni più diverse.

Giocano i bambini e quelli fotografati da Merisio negli anni ’60 ci riportano ad un mondo in cui ci si divertiva con poco, quando i bambini riuscivano a trasformare in gioco qualsiasi cosa.

Vi è una sezione dedicata al gioco del pallone, quando le piazze si trasformavano in campi da calcio  come nello scatto in piazza Navona a Roma del 1965 .

Il gioco per i bambini è una cosa seria, comporta  grande coinvolgimento e concentrazione  che ritroviamo nelle espressioni attente colte nei ritratti.

E non giocano solo i bambini: il gioco trascina anche gli adulti che giocano a bocce, a tombola, a scacchi e carte…

Ci sono anche alcune foto scattate a Genova (perdonate il campanilismo) che raccontano i giochi per le strade della città.

Le foto di Pepi Merisio ci raccontano delle storie di vita quotidiana inserite nel paesaggio italiano delle città e dei paesi, componendo un quadro di costume che ci rappresenta.  La maggior parte degli scatti sono in bianco e nero, con una piccola sezione di foto a colori; Merisio ha saputo cogliere in ogni occasione il momento perfetto per inserire i suoi personaggi nelle diverse ambientazioni.

Una mostra da vedere!

Pepi Merisio –  il Gioco è nella torre del Castello dei Vescovi di Luni a Castelnuovo Magra fino al prossimo 30 giugno.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*